lunedì, luglio 03, 2006




MATCHA


Il destino a volte è simpatico.
Mettete di conoscere un cuoco ignorante che ha voglia di conoscere più di quel che già sà.
Mettete un'esperta di tè, scoperta un po' per caso.
Il cuoco ignorante la contatta e chiede consiglio su quali tipi di tè potrebbe usare e come usarli.
Lei risponde (GENTILISSIMA), e gli da modo di sondare il terreno sconosciuto.

Ieri, m'arriva in ristorante un opuscolo, con campione gratuito, del famoso tè MATCHA (che non conoscevo), e che mi dicono sia polivalente, buono e di largo utilizzo nella ristorazione.

Che dire...beata ex-ignoranza.
Chiedo comunque delucidazioni ad ACILIA, qual'ora passi di qui.
Nel frattempo vi do alcune informazioni apprese dalla lettura dell'opuscolo; se ne sapete di più, abbiate la gentilezza di condividere con me il vostro sapere.


Di origine giapponese, il tè MATCHA si presenta sotto forma di polvere finissima dal colore verde.
Utilizzato nella tradizionale cerimonia CHA-NO-YU, viene chiamato anche "spuma di giada" e venne introdotto dai monaci buddisti come bevanda salutare.
Durante questo rito,leggo, tutti i sensi vengono soddisfatti:
si apprezza il gusto del tè,il suo colore verde intenso, il suo profumo, il suono del frullino di bambù che mescola il tè con l'acqua, la consistenza e la superficie della tazza in cui si beve.
Ora sta prendendone piede l'utilizzo nella ristorazione, in campo dolciario ma anche nelle preparazioni salate; questo grazie alla praticità dell'utilizzo, alla versatilità del prodotto e alla resa elevata con poca quantità (1-3%).
Un ingrediente poliedrico che può dare sfogo alle fantasie di molti colleghi. (facendo attenzione a non scimmiottare troppo tra i fornelli, aggiungo io).
DALLA FOGLIA ALLA POLVERE:
Al fine di utilizzare solo i germogli più teneri e verdi,le coltivazioni vengono ombreggiate per circa un mese prim della raccolta. Il raccolto è fatto a mano ai primi di Maggio.
I germogli e le foglie di tè vengono sottoposti all'azione del vapore per impedire la fermentazione-ossidazione naturale, quindi vengono essicate e raffreddate: alla fine di questa fase il prodotto grezzo è detto ARACHA.
Il prodotto grezzo viene tagliato a macchina e vengono tolti i gambi, gli steli e ogni foglia vecchia. Si ottiene così il TENCHA.
Il TENCHA diventa alla fine MATCHA. Viene macinato con macine di pietra realizzate a mano, fino ad ottenere una polvere di tè impalpabile.

I BENEFICI:
-previene l'invecchiamento cellulare grazie ai composti fenolici
-riduce il livello di colesterolo
-abbassa la pressione sanguigna
-riduce gli zuccheri nel sangue
-agisce come battericida
-azione diuretica
-stimola il sistema nervoso centrale e la concentrazione in modo dolce e non aggressivo
-contiene 10 volte la quantità di antiossidanti rispetto una tazza di tè verde comune
-contiene 9 volte la quantità di beta-carotene contenuta negli spinaci
-e 4 volte quella delle carote
-ha quasi zero calorie

Non mi rimane che provarlo ed aspettare i vostri consigli, visto che sicuramente lo conoscerete già.

BUON TE'

10 commenti:

Kjaretta ha detto...

L'ho comprato anche io, ma esito nell'utilizzo, chissa` perche`. Grazie per tutte queste informazioni a riguardo!

miss piperita ha detto...

Sembra proprio una panacea. Lo proverei volentieri.

Graziella ha detto...

La regina del matcha è sicuramente Fiordizucca!!
Da lei troverai ricette per i tuoi "mestoli"!

Anonimo ha detto...

Se ha tutte queste proprietà, devo prenderlo, e se sai dove si può acquistare fammelo sapere, a me piace il tè freddo e con questo caldo è la bevanda ideale, salutare buono., ecc, ecc, e se poi fa anche bene. Ciao Mara
P.S.
Castiglione della Pescaia, è veramente un bel posticino.

berso ha detto...

Ieri sera ero a cena con degli ex-compagni di studi e Fabio (chef di gran livello)m'ha detto che sono più profumati i tè cinesi.
Proverò anche quelli.

il maiale ubriaco ha detto...

bhe sembra decisamente interessante. ma per "largo utilizzo in cucina" cosa si intende? io lo aggiungerei in un brodino per una zuppa di pesce...magar una pezzogna.

Re

berso ha detto...

ho letto di paste, tiramisù, focacce, crepes, cioccolati ed altro.
però te la passo come l'ho letta.

ape ha detto...

sembra talco ma non è, serve a darti l'allegria...!

buona giornata

Anonimo ha detto...

ciao sono paul visitail mio sito internet come io ho visitato il tuo! pescheria!ti ringrazio anticipatamente.pescheria

Anonimo ha detto...

ciao sono paul visitail mio sito internet come io ho visitato il tuo! pesci!ti ringrazio anticipatamente.pesci