martedì, settembre 12, 2006

IN ZONA CESARINI.......



Cerco di recuperare il post lasciato a metà qualche giorno fa, dove postai la foto della crema di FINFERLI.
Sono stato ripreso, giustamente, per non aver scritto la ricetta; ma non l'ho fatto per egoismo, è che sto pc del cacchio si scollega ogni 10 minuti e mi rompo los cojones.
Dunque........

CREMA AI FINFERLI

50 g d'olio d'oliva
1 scalogno
1 spicchio d'aglio
250 g di finferli ben puliti
1/3 di bicchiere di vino bianco secco
3 rametti di santoreggia
250 ml di brodo vegetale (fatto con qualche lamella di porcini secchi)
100 ml di latte
100 g di patate a cubi

Fate stufare lo scalogno con l'olio, sfumate con il vino bianco e quando sarà evaporato, aggiungete 200 g di funghi e l'aglio.
Lasciate insaporire qualche secondo e bagnate con il latte e il brodo.
Unite le patate, la santoreggia e poco sale grosso.
Fate cuocere lentamente per 35 minuti.
Tritate il tutto, aggiungendo un po' di olio all'aglio (a piacere)
Tagliate i restanti 50 g di finferli a tocchetti, che cuocerete all'ultimo momento in poco olio d'oliva.

POLPETTE ALLE OLIVE

100 g di macinato di carne (manzo o maiale)
40 g di olive verdi tritate e ben asciutte
15 g di pan grattato
10 g di parmigiano grattugiato
1 albume
latte se necessario
sale e pepe
Mescolate gli ingredienti e fate riposare in frigo per mezz'ora. Formate delle polpettine molto piccole e friggetele in olio d'oliva con un aglio in camicia e una foglia di santoreggia.

Servite la crema con le polpette, i finferli saltati in padella, le foglie di santoreggia fritte e un filo d'olio extravergine a crudo.

Potete sostituire la santoreggia con del timo.

scusate il ritardo

5 commenti:

veronica ha detto...

grazie! ora la provo....

sergiott ha detto...

finalmente!!
è una settimana che lecco la foto.
grazie

A presto

cybergatto ha detto...

ioioioio, ero io la rompina che volava la ricetta e per non essere da meno in questo post:

ecco lo so, sono una capra, ma non usando molto la "cosa" in questione magari sono giustificata. Cosa è lglio in camicia???

'azie

>^^<

p.s. del post successivo anche io sono orgogliosa di appartenere alle "DONNE TELETUBBIES PIGIAMO-TUTATE!!"

berso ha detto...

cara teletubbies, l'aglio in camicia è lo spicchio d'aglio leggermente schiacciato con ancora la pelle. Quindi va sempre tolto dopo una breve cottura.

ciaaao ciaaaao
taaante cooooccoleeeee

W LE TELETUBBIES !

Anonimo ha detto...

Ciao Teo ho copiato la ricettina,perchè la voglio provare per sbalordire tutti a casa,(ne saro capace?) ma non gli dico che è una tua creazione.
Baci a tutti Mara