sabato, maggio 13, 2006


Avete mai mangiato un KUMQUAT ?

Non fa male, tranquilli.


Il Kumquat ovale (Fortunella margarita), di origini molto antiche, proviene dalla Cina meridionale.
Forma piccole piante cespugliose e compatte, con rami un po' spinosi. Le foglie sono lanceolate, verde scuro lucido sopra e più chiare sotto.
I fiori, che compaiono soprattutto in estate, sono singoli o riuniti in piccole infiorescenze.
I frutti sono piccoli, ovali e con una buccia arancione, liscia e ricca di olii essenziali; la polpa è acidula.
I frutti si mangiano interi.

....OPPURE....

Ci si fa una bella MARMELLATA !!!!



Il procedimento è semplice:

si tagliano i KUMQUAT a metà, avendo cura di togliere i semi. Si pesano e si mescolano con 300 g di zucchero semolato per ogni chilo di frutta.
Lasciate macerare una notte; il mattino seguente aggiungete 100 ml d'acqua ogni chilo di frutta e iniziate a cuocere molto lentamente.
Trascorse 1 ora e mezza circa, controllate la consistenza del frutto ( non deve spappolarsi ! ) e se necessario, fate cuocere altri 20 minuti.
Fate raffreddare e conservate o consumate.
A me piace parecchio perchè la buccia è saporita e molto profumata ed il fatto che rimangano quasi intatti i frutti la rende anche bella per una crostata estiva.


VI PREANNUNCIO INOLTRE CHE E' TUTTO PRONTO PER


LA " RICETTA D'ARTIFICIO".

POSTERO' IL TUTTO DOMENICA ORE 18:30 (italiane).

LE REGOLE SONO SEMPRE LE STESSE, OSSIA NESSUNA.


IL PRIMO CHE LASCIA IL COMMENTO CON LA TRADUZIONE SI

VEDRA' RECAPITARE UN REGALINO "D'ARTIFICIO".


NESSUN LIMITE D'ETA'


NESSUN LIMITE DI SESSO


AMMESSI TRADUTTORI VIVI, ANDROIDI O ROBOTICI


VI POTETE ANCHE MENARE..... ;-]



CIAO

12 commenti:

Francesca ha detto...

molto cool questa marmellata! se dovessi vincere me ne spediresti un barattolino?;)
(che sfacciata che sono!:D)

berso ha detto...

non si accettano richieste sui premi, pena le calze di REMY. :-)

violacea ha detto...

questi qui li conosco, ma io li chiamo, non so se erroneamente o no, "mandarini cinesi", sono buoni,ma bisogna metterli tutti in bocca e masticare, se si fa l'errore di morderli e mangiarli in due fasi...ahiahiahi!!!
bravo Berso, questa marmellatina qui mi mancava proprio!
ciaooo

ape ha detto...

ottimi e nutrienti..io li mangio ad insalata con della spremuta d'aracio e zucchero..


eh bravo il ns cuoco!

violacea ha detto...

ciao berso! c'è un clone di paolomarchi che si aggira nel mio blog a lasciare messaggi subliminali di disapprovazione...(non tanto subliminali!!!)
ciaooo

venere ha detto...

Dunque: pronta ai blocchi di partenza... Intanto sto sfogliando le brioches e capisco sempre di più cosa significa che VOI cuochi non sapete dare le dosi...

berso ha detto...

scusaci Venere.

abbiamo altri pregi

tak ha detto...

caro cuochetto, grazie del rinnovato invito ma con me caschi male, cucino solo cose molto semplici, biologiche, integrali... con elicatezza e attenzione - ovvero non i classici pastoni che ti trovi propinati di solito da chi mangia e cucina in 'sto modo - ma pur sempre molto ma molto lontanto dal tipo di cucina tua e degli amici appassionati che ti ruotano attorno! :-)

berso ha detto...

la ricetta non è niente di speciale, molto semplice e non c'è l'obbligo di mangiarla.

Dissento in due cose:
"pastoni" e "propinato".

mi da l'idea di imbroglio e non è il mio caso.

Albamarina ha detto...

Ore 18.30 (ora italiana) e la ricetta ancora non c'è >:]

berso ha detto...

stavo giocando con l'Alice.......

Tamtam ha detto...

ciao sono Tamara e ti rubo la ricetta della marmellata di kumquat, la faccio e la metto anche nel mio blog http://unpezzodellamiamaremma.blogspot.com