martedì, aprile 24, 2007

Cremino

Qualche settiamana fa promisi a FLO di postare la ricetta del dolce con cui avrei rotto la mia astinenza dai desserts.
Postai questa foto ed ora allego la ricetta. (dose per 6-7 persone)


Base croccante:
300 g di cioccolato fondente
140 g di riso soffiato (Kellog's)
Disporre subito sul fondo degli stampi o dei bicchieri in cui comporremo il dolce, uno strato sottile.
Crema inglese:
500 g di latte
500 g di panna
(mescolati insieme)
200 g di tuorli
100 g di zucchero semolato
(mescolati insieme)
Unite uova/zucchero a latte/panna e portate a 85° lentamente, mescolando sempre. Raffreddare subito.
1° crema: Gianduja
440 g di crema inglese
450 g di cioccolato gianduja
2 fogli di colla di pesce
300 g di panna lucida
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, unirvi la crema tiepida; aggiungere la colla di pesce precedentemente ammollata e strizzata e per finire la panna lucida (leggermente montata).
2° crema: Fondente
600 g di crema inglese
300 g di cioccolato fondente 64%
400 g di panna lucida
Sciogliere il cioccolato, unire la crema e per ultima la panna.

Se avete degli stampi adeguati, create un fondo con la base croccante e fatelo raffreddare in frigo. Poi mettete un po' della 1° crema e fate solidificare in frigo; quando sarà freddo, terminare con la 2° crema.
Se non avete gli stampi circolari in acciaio, fatelo in un bicchiere ma ricordate di far raffreddare ogni volta le creme prima di aggiungere quella successiva. In questo modo gli strati saranno netti e precisi.
Una cosa molto carina da fare se usate un bicchiere (che a differenza degli stampi non potrete sformare) è cercare di tenerlo leggermente inclinato durante il riempimento
(ingegnatevi con del cartone o dei porta bottiglie); in questo modo ogni strato sarà obliquo e più d'effetto per gli ospiti.
Guarnizione:
250 g di zucchero semolato
100 g d'acqua
100 g di glucosio
Unite i tre ingredienti e portateli alla temperatura di 155°, lentamente.

Mentre si scaldano, versate in un recipiente alto, circa 2 litri alcool puro e mettelo in frgorifero in modo che sia freddo.
Appena avrete lo zucchero in temperatura, colatelo a filo, poco alla volta, nell'alcool e vedrete formarsi dei riccioli sottilissimi che di volta in volta toglierete e utilizzerete come guarnizione (vedi foto).

Se voleste colorare lo zucchero, unite colorante liquido alimentare ( o in polvere diluito) alla temperatura di 140°, poi proseguite fino a 155° e via con il resto.

12 commenti:

flo ha detto...

wow!!!!!! berso grazie mille!!!! e' fantastica questa ricettina! quando la faro', all'occorrenza, verro' a chiederti qualche consiglio!!!! ;)

complimenti !!!!

sergiott ha detto...

vedo che hai scelto bene per finire la tua "quaresima"...
Mi sono sempre chiesto come si facesse a fare i fili di zucchero...alcool? questa non me l'aspettavo proprio.

ciao

Micky ha detto...

Grazie della ricetta sfiziosissima!
E della tecnica con l'alcool, la proverò prima o poi...

Ho un domanda,
se lo faccio nel bicchierino, non c'è il rischio che il cioccolato col riso soffiato si attacchi troppo al fondo rendendo difficoltoso mangiarlo?

berso ha detto...

Hai ragione Micky.
Allora fai così:
riempi i bicchieri con le creme, senza fare il fondo croccante.
Prepara dei dischi (di misura) a parte, che poi metterai sul bicchiere.
Praticamente lo fai capovolto.

Micky ha detto...

Ok, grazie,
sennò pensavo di farlo a parte e poi sbriciolarlo sul fondo una volta indurito.

Scribacchini ha detto...

Hei! Sono riconnesso con il mondo ed ora... sono tutti Razzi tuoi.
Remy
P.S. Per il cremino direi che può andare, anche se puoi fare di meglio :-)

Albamarina ha detto...

Sei un genio, Berso.

berso ha detto...

ciao Alba!
no no, genio no.
mi devo applicare troppo per essere un genio, altrimenti mi verrebbero fuori naturalmente.
Non puoi immaginare quante prove faccia prima di creare un piatto.
grazie comunque

LoStupido ha detto...

mi hanno riabilitato! dopo due mesi di prigionia la rete mi ha liberato!

un saluto a tutti finocchi della tua cucina!
gli ortaggi...

Giovanna ha detto...

ciao , non so perche ma ho scoperto il tuo blog solo ora!molto, molto interessante!

flat eric ha detto...

Cavoli, proprio ora che sono a dieta!

nini ha detto...

bellissimo questo dessert!