sabato, marzo 25, 2006

ADDIO PASSATO....


Questo è stato un mio cavallo di battaglia l’anno scorso, quando ero l’addetto agli antipasti. Ora m’hanno traslocato ai primi, ma mi rimane nel cuore perché è figlio mio in tutto e per tutto. Non mi sono ispirato a niente e a nessuno (una delle poche volte) e , che dire, è riuscito bene.

Trattasi di CANNOLI ALLE COZZE E FAGIOLI CON CREMA DI PISELLI.

E’ un piatto caldo, composto da tre cannoli di pasta di farina di riso (non al 100%), farciti da una crema di fagioli cannellini e cozze intere, serviti su una crema di piselli emulsionata all’olio d’oliva.
.... mi dispiace un po’ non poterlo rifare, rifatelo voi per me !!!!!!!

PASTA:
500 g di farina di riso
500 g di farina 00
400 g uova intere
100 g di tuorli
60 g d’olio d’oliva
Stendere la pasta sottile e formare delle sigarette con gli appositi stampi unti; cuocere a 170° finché sarà croccante. Sformare e ritirare

COZZE:
Aprire le cozze come di consueto (olio, scalogno, prezzemolo, vino bianco); filtrare il liquido e farlo raffreddare; conservare le cozze nel liquido freddo.

FAGIOLI:
300 g di fagioli cannellini ammollati 1 notte
½ spicchio d’aglio
60 g di scalogno
4 foglie di basilico
1 litro di brodo vegetale
olio extra v.
sale e pepe
Soffriggere leggermente la cipolla, unire il basilico, i fagioli, il brodo e cuocere per un paio d’ore lentamente. Passare al mixer.

CREMA DI PISELLI:
50 g di cipolla tritata
olio d’oliva
200 g di piselli
50 g di patate a cubettini
200 ml di brodo vegetale
sale e pepe
100 ml d’olio extra vergine d’oliva
Cuocere il tutto e passare al mixer, aggiungendo a filo i 100 ml d’olio extra vergine d’oliva


P.S.
A chi ha richiesto la ricetta del pane al lievito naturale, rispondo che.....

....prrrrrrrrr......prrrrrrrrr.....prrrrrrr....
te piacerebbe eh ?!
SCHERZO!!!!
E' necessario fare un discorso dal principio sul lievito madre, non sapendo se lo conoscete. Quindi mi riprometto, e voi ricordatemelo, di fare qualche puntata sul L.M. e sul pane ; nel frattempo, così, posso migliorare un po' la ricetta perchè non è perfetta.
...e con l'ultimo sorso di tisana al biancospino,
av dag la bona nota!
sti su svelt !!!!

8 commenti:

Francesca ha detto...

che fantasia per questo antipasto mare e terra terra e mare!

gli scribacchini ha detto...

Che pasta madre hai? Autoprodotta oppure e' vecchia e l'hai avuta da qualcuno?
---
gennarino

berso ha detto...

pasta madre avuta in dono da ACHILLE ZOIA chef pasticcere

gli scribacchini ha detto...

Berso, quando ho visto la foto mi è scappata un 'esclamazione che contiene due zeta. Quando ho letto la ricetta ho detto di peggio.
Ma sei bravo così anche da sobrio?
Remy
Ps, mi sa che la proveremo a fare a quattro mani con la Kat

berso ha detto...

...esclamazione a due zeta.....
...PIZZA! no,c'è la mozzarella
...TAZZA! no, non commestibile
....cazzo non c'arrivo.
;o)
graZZie

tak ha detto...

beh buona notte caro cuoco!

tak ha detto...

ripassando di qui...

Tulip ha detto...

...mi sa che le pernacchie sono per me.....


...
ma io so che prima opoi sentirai il bisogno di renderci partecipi...
e io sarò pronta a provare..pane e lievito madre compreso...
bacioni!